L'attività

La produzione

Premi e Riconoscimenti

Vincitrice dei Concorsi:

  • Apeparchi  2007 - Mieli dei Parchi d'Italia
  • TRE GOCCE D'ORO 2001 - Grandi Mieli d'Italia

Azienda aderente al Marchio "Sapore di Campania"


La storia dell'imprenditrice Adriana Ferrigno raccontata nel libro "Di lava e d'acciaio" di Francesca Vitelli.

 

Notizie

Domanda danni per gelate primavera 2017

Aspromiele -

(08 novembre 2017)

Grazie al lavoro svolto da Aspromiele da oggi è possibile avviare la procedura per la richiesta dei danni. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 258 del 04/11/2017 del Decreto Ministeriale del 23/10/2017 riguardante la dichiarazione del carattere di eccezionalità delle gelate verificatisi tra il 18 e il 21 aprile 2017 sul territorio piemontese, è stata avviata la procedura per presentare domanda di aiuto da parte delle aziende che hanno subito danni alle produzioni. Il termine ultimo di presentazione è il 19/12/2017.

La Regione Campania sarà la sede del Congresso Aapi 2018

Mieli d'Italia -

4 novembre 2017

La 34º edizione del Congresso di apicoltura professionale Italiana si terrà a Capaccio Paestum (SA), presso l’Hotel Ariston in via Laura 13, dal 31 gennaio al 4 febbraio 2018.

 

I lavori congressuali si svilupperanno da giovedì 1 a sabato 3 febbraio, mentre il mercoledì 31 gennaio sarà dedicato a corsi di formazione specialistici e la domenica 4 febbraio alle visite aziendali.

 

L’apicoltura campana si colloca tra le prime otto apicolture regionali e al terzo posto tra quelle meridionali e insulari con una consistenza che supera i sessantasettemila alveari. Un settore fortemente in crescita, caratterizzato da tante piccole realtà produttive. La principale produzione apistica è il miele, ma ci sono importanti aziende specializzate nella produzione di api regine. Inoltre, la Campania è diventata negli ultimi anni la regione leader d’Italia per l’organizzazione dei servizi d’impollinazione.

 

Appena disponibili, comunicheremo tutte le informazioni logistiche.{jcomments on}

La Regione Campania sarà la sede del Congresso Aapi 2018

Mieli d'Italia -

4 novembre 2017

La 34º edizione del Congresso di apicoltura professionale Italiana si terrà a Capaccio Paestum (SA), presso l’Hotel Ariston in via Laura 13, dal 31 gennaio al 4 febbraio 2018.

 

I lavori congressuali si svilupperanno da giovedì 1 a sabato 3 febbraio, mentre il mercoledì 31 gennaio sarà dedicato a corsi di formazione specialistici e la domenica 4 febbraio alle visite aziendali.

 

L’apicoltura Campana si colloca tra le prime otto apicolture regionali e al terzo posto tra quelle meridionali e insulari con una consistenza che supera i sessantasettemila alveari. Un settore fortemente in crescita, caratterizzato da tante piccole realtà produttive. La principale produzione apistica è il miele, ma ci sono importanti aziende specializzate nella produzione di api regine. Inoltre, la Campania è diventata negli ultimi anni la regione leader d’Italia per l’organizzazione dei servizi d’impollinazione.

 

Appena disponibili, comunicheremo tutte le informazioni logistiche.{jcomments on}

Riunite le giurie per scegliere il miglior miele piemontese

Aspromiele -

(03 novembre 2017)

Da questa mattina giurie al lavoro. Difficile scegliere i migliori mieli, sono tanti quelli presentati (197!) e non sono pochi quelli ottimi. Rispetto all'anno scorso sono in gara meno mieli primaverili e più mieli estivi, è maggiore la presenza di rododendro e di millefiori di alta montagna.

La premiazione dei vincitori del concorso Franco Marleto "Mieli Tipici Piemontesi" avverrà il 26 novembre durante il convegno annuale di Aspromiele.

Di seguito foto giurie al lavoro

Assemblea soci Aspromiele per modifiche

Aspromiele -

(03 novembre 2017)

Lunedì 20 Novembre 2017 alle ore 15,00  presso lo studio notarile Osella Paolo in Via Carlo Alberto, 18, Torino si terrà l’assemblea dei soci Aspromiele. L’ordine del giorno è: approvazione proposta di modifiche e integrazioni dello statuto sociale. Il testo dello statuto con le modifiche/integrazioni verrà inviato a tutti i soci.

26 novembre, Convegno annuale Aspromiele

Aspromiele -

(03 novembre 2017)

Si annuncia un convegno ricco e interessante quello di domenica 26 novembre a Oleggio (NO). Parleremo dei dati preoccupanti che stanno emergendo dal biomonitoraggio con le api effettuato da Aspromiele, dei residui nel miele e delle adulterazioni di cui il miele è vittima, della pericolosità di alcune molecole usate in agricoltura, di acido formico nella lotta alla varroa, di resistenza della varroa a certi acaricidi.

Oltre alle relazioni l'attesissima premiazione del vincitore del concorso Franco Marletto "Mieli Tipici Piemontesi" che quest'anno ha registrato un nuovo record di concorrenti, ben 197!

Dopo il pranzo (prenotazione obbligatoria) a base di portate in cui sono presenti anche polline e miele, sarà possibile visitare l'azienda apistica di Adornino Scacchi a Oleggio.

Vedi locandina convegno 

 

 

 

Censimento Annuale - Anagrafe apistica nazionale

Aspromiele -

(07 novembre 2017)

L’Anagrafe Apistica Nazionale (BDA), prevede l’obbligo per tutti gli apicoltori sia amatoriali che professionali, di aggiornare annualmente la consistenza (censimento annuale) e la dislocazione degli apiari posseduti (indirizzo e coordinate geografiche) nel periodo compreso tra il 1° novembre ed il 31 dicembre di ogni anno, e, nel caso in cui non vi siano state variazioni nella consistenza rispetto ai dati inseriti nell’ultimo censimento, provvedere comunque a confermare le informazioni già registrate.
Il censimento può essere effettuato recandosi in uno dei recapiti di Aspromiele oppure inviando via mail al tecnico di zona il modulo Situazione Apiari-Attività apicoltura firmato, datato e con le correzioni da apportare in BDA.
La scadenza per la consegna ad Aspromiele sarà il 30 novembre 2017 al fine di rendere possibili le successive operazioni di registrazione in banca dati.
Ricordiamo inoltre a tutti i soci che hanno provveduto autonomamente all’iscrizione in BDA di provvedere ad effettuare il censimento entro il 31-12-2017, operazione che sarà possibile soltanto, come precisato nelle precedenti comunicazioni, con l’impiego della Carta Nazionale dei Servizi.
Chi infine non avesse ancora provveduto all’iscrizione in BDA e intendesse a tal fine delegare Aspromiele, può approfittare dell’occasione.
Si sottolinea l’importanza della registrazione anche alla luce delle sanzioni previste da 1.000 a 4.000 euro per chiunque contravviene all’obbligo di denuncia della detenzione di alveari o di comunicazione della loro variazione all’anagrafe apistica nazionale in occasione del censimento annuale (Legge 28 luglio 2016 n 154, art. 34 comma 2).

Corso sulla gestione autonoma della Banca Dati Nazionale

Aspromiele -

(02 novembre 2017)

Aspromiele, con il contributo della legge regionale n.20/98 sull'apicoltura, ha in programma un corso per imparare a gestire in autonomia la Banca Dati Nazionale (BDA). Il corso sarà a numero chiuso. Chi fosse interessato può dare l’adesione al proprio tecnico di zona. I luoghi e le date saranno definiti successivamente in base alle adesioni.

Corsi di aggiornamento autunnali

Aspromiele -

(02 novembre 2017)

Aspromiele, grazie alle risorse della Legge Regionale n. 20/98 a sostegno dell’apicoltura, propone corsi gratuiti di aggiornamento sulle problematiche apistiche sanitarie e normative. I corsi sono proposti su tutto il territorio regionale in date diverse per dare la possibilità a tutti gli apicoltori (soci e non) di partecipare.
Di seguito le date e i luoghi di svolgimento.

Firmata un'importante intesa tra agricoltura e apicoltura

Aspromiele -

(29 ottobre 2017)

La firma dell’intesa è avvenuta alla presenza del Vice Ministro Olivero. Le parti hanno ribadito l’impegno per sensibilizzare i propri associati affinché non trattino le colture in fioritura con insetticidi e altre sostanze tossiche nei confronti delle api e a predisporre un elenco di prodotti fitosanitari consigliati per la corretta difesa delle coltivazioni in prefioritura. Hanno partecipato all'intesa le organizzazioni professionali agricole Confagricoltura e Confederazione italiana agricoltori, Alleanza cooperative, Associazione italiana sementi, Associazione sementieri mediterranei (As.se.me.), Confederazione agromeccanici e Agricoltori Italiani (i contoterzisti), gli agricoltori moltiplicatori di semi (Coams), la Federazione nazionale dei commercianti di prodotti per l'agricoltura, la Federazione Apicoltori Italiani (Fai) e la Unione Nazionale Associazioni Apicoltori (Unaapi).  

Vi Convegno di Apicoltura Urbana

Apitalia -

L'apicoltura urbana non è un semplice settore della zootecnia, ma un movimento culturale: una costellazione di temi e interessi: le api per contribuire a ridare radici a chi ha dovuto emigrare, uno sbocco creativo a chi è limitato da una disabilità, un’idea positiva di libertà...

Firmata l’intesa per le buone pratiche agricole e la salvaguardia del patrimonio apistico

Mieli d'Italia -

24 ottobre 2017

Si è svolta  a Roma, presso il Palazzo dell’Agricoltura la firma dell’intesa per l’applicazione delle buone pratiche agricole e la salvaguardia delle api nei settori sementiero e ortofrutticolo.

All’incontro, svoltosi alla presenza del Vice Ministro Andrea Olivero, hanno partecipato le organizzazioni professionali agricole Confagricoltura e Confederazione italiana agricoltori, Alleanza cooperative, Associazione italiana sementi, Associazione sementieri mediterranei (AS.SE.ME.), Confederazione agromeccanici e Agricoltori Italiani (i contoterzisti), gli agricoltori moltiplicatori di semi (Coams), la Federazione nazionale dei commercianti di prodotti per l'agricoltura, la Federazione Apicoltori Italiani (FAI) e la Unione Nazionale Associazioni Apicoltori(UNAAPI).

Un’altra occasione mancata per parlare seriamente di miele

Mieli d'Italia -

23 ottobre 2017

Volentieri pubblichiamo un comunicato congiunto di Associazione Ambasciatori dei Mieli, iscritte e iscritti all’Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele, apicoltori aderenti Unaapi (Unione Nazionale Apicoltori) e Aapi (Associazione Apicoltori Professionisti Italiani), soci Conapi, a commento della trasmissione “mi manda rai 3” andata in onda il 18 ottobre scorso, augurandoci che possa essere di stimolo, affinché siano date ai consumatori le informazioni corrette e nelle modalità più opportune.

Biomonitoraggio Aspromiele, Settembre 2017

Aspromiele -

(23 ottobre 2017)

Aspromiele nel 2017 ha avviato interamente con proprie risorse finanziarie e di personale la gestione di due centraline come progetto pilota di biomonitoraggio (Asti nord e Asti sud).
Questo servizio prevede mensilmente il campionamento delle matrici apistiche come miele e polline all’interno dell’alveare e successiva analisi multiresiduale. Inoltre vengono monitorati i flussi di volo, i pesi, la temperatura interna dell’alveare, la temperatura ambientale esterna e i giorni di pioggia. Inoltre con la presenza di trappole underbasket di fronte agli alveari si rilevano eventuali mortalità di api.

Nel mese di settembre 2017 non sono state segnalate mortalità di api attraverso le trappole underbasket. Le analisi relative al miele di entrambe le postazioni risultano positive al glifosate (Asti Nord 10 µg/kg, Asti Sud 19 µg/kg). Le analisi relative al polline risultano positive al glifosate (Asti Sud 27 µg/kg) e al clorpirifos (Asti Nord 40 µg/kg). Non sono stati rilevati altri p.a..

Vedi risultati biomonitoraggio

 

Una prima vittoria. L’Italia voterà no al rinnovo dell’autorizzazione al Glifosato

Mieli d'Italia -

20 ottobre 2017

Il 25 ottobre i Paesi Ue saranno chiamati a votare e i rappresentanti italiani esprimeranno la loro netta opposizione. Il Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina si era già espresso per la netta opposizione alla proposta della Commissione, il 18 ottobre anche la Ministra della Salute, Beatrice Lorenzin in un incontro con gli attivisti di Greenpeace ha comunicato l’opposizione dell’intero Governo alla ri-autorizzazione della molecola erbicida: “l’Italia voterà contro il rinnovo dell’autorizzazione al Glifosato”.
Lo scorso 3 luglio la coalizione Stop Glyphosate ha presentato ufficialmente i risultati dell’Iniziativa dei cittadini europei (ICE) a 28 autorità nazionali europee: 1.320.517 firme raccolte, quindi è stato raggiunto ampiamente il quorum.
Intanto, verso la fine di luglio, la Commissione europea ha riaperto il dibattito con i paesi membri sulla possibilità di rinnovare per altri 10 anni l’autorizzazione all’uso del glifosato, ma il Commissario per la Salute e la Sicurezza Alimentare, Vytenis Andriukaitis, ha reso noto che la Commissione europea non intende rinnovare la licenza senza il sostegno di una maggioranza qualificata degli Stati membri.

Una prima vittoria. L’Italia voterà no al rinnovo dell’autorizzazione al Glifosato

Mieli d'Italia -

20 ottobre 2017

Il 25 ottobre i Paesi Ue saranno chiamati a votare e i rappresentanti italiani esprimeranno la loro netta opposizione. Il Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina si era già espresso per la netta opposizione alla proposta della Commissione, il 18 ottobre anche la Ministra della Salute, Beatrice Lorezin in un incontro con gli attivisti di Greenpeace ha comunicato l’opposizione dell’intero Governo alla ri-autorizzazione della molecola erbicida: “l’Italia voterà contro il rinnovo dell’autorizzazione al Glifosato”.
Lo scorso 3 luglio la coalizione Stop Glyphosate ha presentato ufficialmente i risultati dell’Iniziativa dei cittadini europei (ICE) a 28 autorità nazionali europee: 1.320.517 firme raccolte, quindi è stato raggiunto ampiamente il quorum.
Intanto, verso la fine di luglio, la Commissione europea ha riaperto il dibattito con i paesi membri sulla possibilità di rinnovare per altri 10 anni l’autorizzazione all’uso del glifosato, ma il Commissario per la Salute e la Sicurezza Alimentare, Vytenis Andriukaitis, ha reso noto che la Commissione europea non intende rinnovare la licenza senza il sostegno di una maggioranza qualificata degli Stati membri.

Concorso Miele 2017, nuovo record di partecipanti

Aspromiele -

(20 ottobre 2017)

Un risultato inatteso, dopo una stagione apistica disastrosa ci aspettavamo una netta diminuzione del numero di campioni presentati al concorso “Mieli Tipici Piemontesi” Franco Marletto.
Invece in questo 2017 ghiacciato e siccitoso sono stati 197 i campioni presentati, molti di più rispetto ai 179 del 2016, anno del precedente record.
Il 3 novembre a Oleggio (NO) si riuniranno le giurie, formate da esperti in analisi sensoriale iscritti all’Albo nazionale, per la valutazione dei campioni e la scelta dei vincitori che saranno come di consueto premiati durante il convegno annuale di Aspromiele.

Pesticidi, pesticidi dappertutto!

Mieli d'Italia -

Gli alimenti principali delle api sono solo due: il nettare e il polline. Il nettare è la loro principale fonte di carboidrati, da cui deriva il nostro amato miele. Il polline e’ la loro principale fonte proteica. Però ci sono brutte notizie per le api, per l’ambiente, e per tutti noi: due studi pubblicati recentemente dimostrano che sia il nettare che il polline sono contaminati da numerosi pesticidi.

Il primo studio (qui), pubblicato su Science, ha analizzato 198 campioni di miele provenienti da tutto il mondo, e ha accertato che il 75% dei campioni di miele sono contaminati dai neonicotinoidi, insetticidi sistemici che oramai una valanga di studi dimostano essere una una delle principali cause del declino mondiale delle api e degli impollinatori. Ma c’è di peggio: il 45% dei campioni conteneva almeno due neonicotinodi, e il 10% più di quattro! Risultati sconcertanti, se pensate come la combinazione di due o più pesticidi assieme possa causare effetti sinergici, addirittura incrementando la tossicità e gli effetti dannosi di entrambi i pesticidi. Le concentrazioni trovate sono al di sotto dei limiti massimi consentiti dalla legge, ma quali sono gli effetti causati da esposizioni croniche (prolungate nel tempo) a cocktail chimici (effetti sinergici)? C’è ancora molto lavoro da fare (da parte di scienziati e pubblici poteri) per colmare questa lacuna legislativa.

Il secondo studio (qui), pubblicato su Science of the Total Environment, ha analizzato 554 campioni di polline raccolto dalle api in Italia nel corso di 3 anni (foto a destra). Il 62% dei campioni di polline conteneva almeno un pesticida, e il 38% dei campioni era contaminato da almeno due pesticidi. Nell’1% dei campioni sono addirittura stati trovati 7 pesticidi assieme! I limiti massimi di contaminazione da pesticida per garantire la sicurezza per il consumo umano sono stati superati nel 39% delle analisi svolte, e il 13% dei 53 apiari studiati e’ stato contaminato con quantità di pesticida oltre la soglia di sicurezza per la salute delle api. Tra i pesticidi analizzati, l’insetticida chlorpyrifos e’ stato quello piu’ comunemente trovato (30%), e il neonicotinoide imidacloprid e’ stato quello che ha prodotto il maggiore livello di rischio per la salute della api (il 12% dei campioni contaminati ha superato la soglia di rischio per le api). Addirittura, e’ anche stato scoperto che il polline raccolto conteneva pesticidi illegali, il cui uso e’ vietato da anni.

Risultati chiari: i pesticidi sono sparsi nell’ambiente in quantità inaspettatamente elevate, soprattutto se si considera il livello di contaminazioni multiple (più pesticidi in un singolo campione), e la quantità di diversi pesticidi trovati (anche illegali!). L’uso di numerosi e ripetuti trattamenti chimici ha portato ad un avvelenamento diffuso, con conseguente declino della salute dell’ambiente, e degli animali ivi presenti.

Bibliografia

Mitchell, E. A. D., Mulhauser, B., Mulot, M. and Aebi, A. (2017). A worldwide survey of neonicotinoids in honey. Science. 111, 109–111.

Tosi, S., Costa, C., Vesco, U., Quaglia, G. and Guido, G. (2018). A 3-year survey of Italian honey bee-collected pollen reveals widespread contamination by agricultural pesticides. Sci. Total Environ. 615, 208–218.

Lazise 2017: Convegno FAI sulla difesa dell’Ape Impollinatrice

Apitalia -

Domenica 8 Ottobre 2017 si parlerà di un “Patto tra Apicoltura e Agricoltura” al fine di “Preservare l’ape come impollinatore, diffondere le colture nettarifere e pollinifere”. Il 38° Convegno Nazionale di Apicoltura, che la FAI-Federazione Apicoltori Italiani ha avuto incarico di organizzare per conto del...

MielinFesta 2017

Apitalia -

Nella verde cornice del Parco Regionale Sirente Velino, l'8 ottobre si svolge a Rocca di Mezzo (AQ) l'edizione 2017 di "MielinFesta". A fondo pagina il link al programma della giornata...

Pagine