Notizie

Mi Manda Raitre: ancora una volta la corretta informazione scivola sul miele

Mieli d'Italia -

5 novembre 2018 La trasmissione Mi manda Raitre è tornata a parlare di miele e frodi alimentari nella trasmissione del 2 novembre 2018 e registriamo purtroppo come, ancora una volta, il Servizio Pubblico manchi di informare correttamente le proprie telespettatrici e telespettatori.
Dopo una prima parte del servizio in cui è intervenuto Giuseppe Cefalo presidente Unaapi - ben spiegando i motivi del calo della produzione italiana per via dei cambiamenti climatici, le differenti qualità di mieli presenti nel nostro territorio e gli usi che se ne possono fare - si è passati a parlare di miele e sofisticazione alimentare con Maria Caramelli dell’Istituto Zooprofilattico del Piemonte e Valle D’Aosta. A questo punto della trasmissione si è fatto di nuovo intervenire, come lo scorso anno, Luciano Atzori, dottore biologo che si occupa di sicurezza alimentare, che ha dispensato bizzarri test fai da te ai consumatori, come l’uso della carta assorbente per scoprire un improbabile
alone di finto miele.
Già lo scorso anno il dottor Atzori aveva chiuso una analoga trasmissione di Mi Manda Raitre con alcuni consigli alle “massaie” per riconoscere il miele, metodi senza nessuna evidenza scientifica.

Corso Copait sulla produzione della pappa reale

Mieli d'Italia -

05 Novembre 2018

Coapit orgnanizza a Poppi (AR), il Venerdì 23 e Sabato 24 Novembre 2018:

CORSO SULLA PRODUZIONE DELLA PAPPA REALE

I relatori del corso, sono produttori di Pappa Reale provenienti da diverse regioni italiane, per porre in evidenza l’importanza dei metodi di produzione in ambienti e periodi stagionali diversi. Particolare attenzione sarà riservata agli aspetti economici e commerciali.

332 campioni in concorso, quale miele vincerà?

Aspromiele -

(26 ottobre 2018)

Record di campioni quest'anno, dai 197 del 2017 ai 332 del 2018!
Il Concorso Mieli Tipici Piemontesi "Franco Marletto" cresce ancora, diventando uno dei concorsi più importanti di Italia.
La parte del leone l'hanno fatta gli apicoltori cuneesi (98 campioni presentati), seguiti dai torinesi (78), dagli alessandrini (53), dai novaresi (48), dagli apicoltori del Vco (24), da quelli del vercellese, del biellese e dell'astigiano.
Le giurie, formate da esperti in analisi sensoriale, iscritti all'Albo Nazionale, sono al lavoro. Stasera conosceremo le classifiche suddivise per tipo di miele e il vincitore assoluto.
Le premiazioni avverranno durante il Convegno annuale di Aspromiele che si svolgerà domenica 25 Novembre a Oleggio.

 

 

AVVELENAMENTI DI FINE STAGIONE

Aspromiele -

(23 ottobre 2018)

Non ci stancheremo mai di segnalare, denunciare e comunicare tutto ciò che ha a che fare con le mortalità di api e alveari, in particolare quando questi fatti avvengono in situazioni altamente sospette come nel caso dei presunti avvelenamenti. Se negli ultimi anni le mortalità acute da pesticidi sono generalmente diminuite, non si può però mai dare per eliminato un problema che non si è risolto ma solo modificato. Infatti, “evolvono” le molecole, sempre meno individuabili e con effetti sempre più subdoli, che determinano api deboli, più inclini all’ammalarsi, rendendo sempre più difficile individuare l’inquinante responsabile.

Ritornano i corsi sulla produzione dell'idromele

Aspromiele -

(16 ottobre 2018)

Ritornano i corsi sulla produzione di idromele, di primo e secondo livello - che affronteranno temi che spaziano dalla produzione alla promozione e analisi sensoriale del prodotto.
I corsi si svolgeranno a Roppolo (BI) nei giorni 20 e 21 novembre, 4 e 5 dicembre 2018 il primo livello, e nei giorni 21 e 22 novembre e 5 e 6 dicembre 2018 il secondo livello.
Il docente del corso sarà l'enologo Dott. Agr. Aldo Buiani che da anni segue i processi di produzione dell'idromele per diverse aziende italiane, le quali hanno raggiunto elevati standard produttivi, sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo.
La necessità di ottenere un prodotto gradevole e costante nei vari cicli di produzione è uno degli aspetti più problematici relativi alla produzione dell'idromele, e durante il corso sarà possibile imparare le tecniche necessarie per evitare o gestire queste problematicità.

Convegno a Oderzo (TV)

Apitalia -

Domenica 14 ottobre 2018 presso il Museo di Apicoltura e Sede periferica APAT, in Via Sgardoeri 3/a località Magera, dalle ore 9.30, si terrà un appuntamento un convegno di apicoltura. Questi i temi trattati: - Api tremolanti in aprile con l’addome nero, lucido: perché avviene e come...

Vespa velutina in Piemonte: trovato un nido a Ormea (CN)

Aspromiele -

(09 ottobre 2018)

Il Calabrone asiatico è presente in Piemonte dal 2013, con segnalazioni concentrate prevalentemente in alcuni comuni del Monregalese in Provincia di Cuneo. Recentemente la specie è stata avvistata per la prima volta anche in alta Val Tanaro, nei pressi della città di Ormea, a molti chilometri di distanza dall’area colonizzata del Monregalese.
Dalla fine di agosto alcuni apicoltori avevano notato alcuni calabroni in predazione davanti agli alveari, situazione che faceva presumere la presenza di uno o più nidi nell’area. Gli apicoltori locali dell’Associazione Aspromiele hanno aumentato il livello di attenzione e potenziato la rete di monitoraggio tuttora presente nel Cuneese.
Pochi giorni fa alcuni cittadini hanno notato e segnalato ai Vigili del Fuoco un nido di Calabrone asiatico in un parco cittadino in prossimità del fiume Tanaro, su un albero a circa 10 metri d’altezza. Gli apiari coinvolti negli avvistamenti distano meno di 1 km dal luogo di ritrovamento del nido; questi dati indicano che si tratta di un nuovo focolaio, e la speranza è che quello trovato ad Ormea sia l’unico nido presente nella zona. Tuttavia il livello di attenzione resta alto, perché non si può escludere a priori la presenza di ulteriori colonie.
Quello rimosso a Ormea è il secondo nido individuato in Piemonte dal 2013, anno in cui era stato segnalato il primo a Monasterolo Casotto (CN). Si può ipotizzare che il Calabrone asiatico si sia insediato in Val Tanaro mediante trasporto passivo di regine fondatrici, data la presenza della rete stradale che permette la comunicazione tra il Piemonte e la Liguria di Ponente e la distanza considerevole rispetto al Monregalese.

Lazise, 7 Ottobre: 39° Convegno Internazionale di Apicoltura

Apitalia -

Un'occasione da non mancare quella della 39^ edizione del Convegno di Apicoltura che la FAI-Federazione Apicoltori Italiani ha organizzato per conto del Comune di Lazise (VR); un evento che si presenterà ai partecipanti come preziosa opportunità di aggiornamento e confronto sui principali temi dell’attualità apistica....

L’associazione Apicoltori del Piceno entra a far parte della rete Unaapi

Mieli d'Italia -

5 ottobre 2018

L’associazione Apicoltori del Piceno entra a far parte della rete Unaapi

L’associazione Apicoltori del Piceno è entrata a tutti gli effetti nella famiglia Unaapi. La presidente di questa giovane associazione, Serena Lazzarin, ci racconta un po’ la storia: “Abbiamo scelto questo nome per abbracciare tutto il territorio della regione, perché i Piceni erano gli abitanti di questo versante adriatico dell’Appennino prima che i Romani ci portassero i loro coturni. A oggi siamo circa 60 soci per un totale di circa 2500 alveari, le nostre arnie sono disseminate fra le province di Ascoli, Fermo e Macerata. Siamo apicoltori professionisti e amatoriali che, pur non sottostimando l’importanza della redditività, tengono in massima considerazione l’impegno sui temi ambientali; per questo puntiamo su conduzioni improntate al biologico, che sia o meno certificato.

Dal primo brindisi avevamo visto in Unaapi una meta lontana, per quando saremo diventati ‘grandi’ e ben organizzati; invece, in modo del tutto imprevisto, Francesco Panella si è presentato dalle nostre parti per conoscerci già nell’aprile del 2016. A distanza di un solo anno, Giuseppe Cefalo, accompagnato da una rappresentanza scintillante dei suoi tecnici (Giovanni Guido e Massimiliano Gotti, ndr), ci ha offerto una giornata di studio a Smerillo, uno dei nostri deliziosi borghi di collina. Ci ha invitati in quell’occasione a partecipare alla imminente riunione del CRT a Rimini, per poi offrirci di entrare stabilmente nella rete dei tecnici apistici delle associazioni Unaapi.”

A settembre 2018 l'assemblea dell'associazione picena ha ufficialmente votato l’entrata in Unaapi.

Fiera del miele di Marentino - 23° EDIZIONE

Aspromiele -

(04 ottobre 2018)

 

Domenica 30 settembre si è tenuta la 23° edizione della Fiera regionale del Miele a Marentino (TO).
Come di consueto era presente un nutrito gruppo di apicoltori espositori a proporre il miele piemontese di qualità e, complice anche la bellissima giornata, il successo non si è fatto attendere.
Tra spettacoli, giochi, assaggi, curiosità, dimostrazione di smielatura e apertura dell’arnia didattica, i visitatori, grandi e piccini, sono arrivati numerosissimi contribuendo all’ottima riuscita della manifestazione.

Lazise, 7 Ottobre: 39° Convegno Internazionale di Apicoltura

Apitalia -

Un occasione da non mancare quella della 39^ edizione del Convegno di Apicoltura che la FAI-Federazione Apicoltori Italiani ha organizzato per conto del Comune di Lazise (VR); un evento che si presenterà ai partecipanti come preziosa opportunità di aggiornamento e confronto sui principali temi dell’attualità...

IV Fiera Nazionale di Apicoltura a Marostica

Apitalia -

Appuntamento fieristico il 30 settembre in provincia di Vicenza, a Marostica. Nella bellissima Piazza degli Scacchi, stand di prodotti apistici, derivati dall'impollinazione ed esposizione materiale per l'apicoltura. A fondo pagina il link per il programma completo della manifestazione...

Lavori di Biodiversità in corso

Apitalia -

Si parlerà anche di api alla Scuola Allievi Carabinieri di Roma, venerdì 28 settembre 2018, alla Tavola Rotonda dal titolo “Educare e comunicare Natura: l’Arma verde per la prevenzione dei reati ambientali”. Oltre agli alti vertici dell’Arma, interverranno Raffaele Cirone Presidente FAI-Federazione Apicoltori Italia, Fulvio Mamone...

Il contributo di Aspromiele a Terra Madre

Aspromiele -

(26 settembre 2018)

Salone del gusto: l'idromele si presenta.
Nella cornice dello stand "api e insetti" di Terra Madre, venerdì pomeriggio si è tenuto il forum "Idromele, la bevanda degli Dei".
Davanti ad un pubblico numeroso e interessato si sono alternati gli interventi di ricercatori, tecnici e produttori per illustrare le radici antiche di questa bevanda, il suo valore celebrativo e la sua reinterpretazione attuale, fortemente legata alle scelte tecniche.
In particolare sono state illustrati i riferimenti nelle diverse mitologie e culti - sia celtica che nel mito di Kore e Demetra, e sono stati presentati i prodotti di aziende polacche, ucraine e di realtà italiane provenienti dalla Sicilia e dal Piemonte.
Aspromiele è intervenuta presentando i risultati ottenuti attraverso le diverse edizioni dei corsi di produzione di idromele.
Il forum si è concluso con la degustazione guidata da Gennaro Acampora - titolare dell'Honey Bar di Genova che ha saputo illustrare le varie tipologie di prodotti presenti, e ha rimarcato il loro potenziale nell'ambito della ristorazione e mescita.
Il corso di produzione di idromele - che Aspromiele organizzerà prossimamente - è giunto all'ottava edizione e fin'ora ha visto la partecipazione di oltre 200 apicoltori, alcuni dei quali hanno intrapreso la produzione dell'idromele a livello professionale.
Nella giornata di sabato invece si è svolta la sessione dedicata ai problemi legati alla salute delle api. Aspromiele ha contribuito portando i dati raccolti dal progetto di biomonitoraggio che segue da alcuni anni. Progetto che nel corso degli anni è cresciuto. La proposta lanciata a Terra Madre è quella di utilizzare l’ape come garante di ambienti agricoli gestiti in maniera sostenibile e dei prodotti che ne derivano.

Abruzzo: Tornareccio Regina del Miele

Apitalia -

Il dolce profumo del miele e la fantasia di chi delle api ha fatto la sua vita. Il tutto “condito” con appuntamenti culturali, dibattiti, laboratori artistici, musica e tanto divertimento. Questo e molto altro è “Tornareccio Regina di Miele”, la mostra mercato del miele e...

Seminario Specialistico a Casauria (PE)

Apitalia -

La FAI ABRUZZO-Federazione Apicoltori Italiani, in collaborazione con i comuni di Castiglione a Casauria e Tocco da Casauria, ha organizzato un Seminario Specialistico sul tema “Strategie di salvaguardia e valorizzazione delle popolazioni autoctone di Apis mellifera ligustica (Spinola, 1806) nella Regione Abruzzo e istituzione di...

Seminario Specialistico a Casauria (PE)

Apitalia -

La FAI ABRUZZO-Federazione Apicoltori Italiani, in collaborazione con i comuni di Castiglione a Casauria e Tocco da Casauria, ha organizzato un Seminario Specialistico sul tema “Strategie di salvaguardia e valorizzazione delle popolazioni autoctone di Apis mellifera ligustica (Spinola, 1806) nella Regione Abruzzo e istituzione...

Concorso Mieli Tipici Piemontesi 2018. Si parte!!

Aspromiele -

(10 settembre 2018)

Aspromiele invita gli apicoltori a proporre il proprio miele per il concorso "Mieli Tipici Piemontesi Franco Marletto", giunto alla 20° edizione.
Si tratta del maggiore concorso di miele piemontese, il numero di campioni presentato è in continua crescita e la competizione sempre più stimolante e avvincente (nel 2017 i campioni presentati sono stati circa 200).
Le premiazioni avverranno a Oleggio (NO) in occasione del Convegno annuale di Aspromiele che si svolgerà in autunno (pubblicheremo entro breve il programma definitivo).
Il miele sarà giudicato da una giuria di esperti in analisi sensoriale, iscritti all'Albo Nazionale. Oltre questa valutazione, sensoriale e organolettica, verranno analizzati l'umidità e il contenuto di Hmf (Idrossimetilfurfurale), dati molto importanti perché fotografano la "freschezza del miele" e la sua conservabilità.
Per ogni miele verrà redatto un giudizio che, corredato delle analisi, sarà inviato al produttore.
Il concorso è aperto a tutti, sia professionisti che amatoriali.
Il miele dovrà essere di produzione 2018. La consegna dei campioni dovrà avvenire entro il 30 settembre.
Per maggiorni informazioni contattare il tecnico di zona.

Al via le domande per chiedere contributi sulle attrezzature e sul nomadismo

Aspromiele -

(06 settembre 2018)

Scade il 15 gennaio 2019 alle ore 23.59 la possibilità di presentare domanda di contributo per l’acquisto di attrezzature volte alla lavorazione, al confezionamento, alla conservazione dei prodotti apistici nonché all’acquisto di macchine, attrezzature e materiali specifici per l’esercizio del nomadismo.
La Regione Piemonte, dando attuazione ad alcune misure del Reg. Ue 1308-2013, rende disponibili per le aziende apistiche piemontesi 193.000 euro.
Il contributo è pari al 50% della spesa sostenuta.
Maggiori informazioni nel testo del bando e dai tecnici di zona.

Scarica bando

Vespa velutina in Piemonte: segnalata la presenza ad Ormea (CN)

Aspromiele -

(03 settembre 2018)

Il Calabrone asiatico è stato avvistato nuovamente in Piemonte, non soltanto nel Monregalese dove la sua presenza continua ad essere confermata e monitorata, ma questa volta anche in alta val Tanaro, precisamente ad Ormea, sempre in provincia di Cuneo, a pochi km dall’entroterra savonese.
La segnalazione è giunta il 31 agosto da un’apicoltrice che ha notato due individui in predazione davanti agli alveari, catturandone uno. Si presume la presenza di uno o più nidi nell’area interessata. Gli apicoltori della zona sono già stati contattati al fine di potenziare la rete di monitoraggio tuttora presente nel Cuneese. Invitiamo a continuare il trappolaggio con le bottiglie (esca a base di birra) fino all’autunno e a prestare attenzione davanti agli alveari contattando i tecnici di zona in caso di avvistamenti o dubbi.

 

Pagine